Se amate guardare la TV dopo cena, ma il digitale terrestre vi confonde, Cinema Errante vi consiglia i film da non perdere in prima serata sulle reti free.

TV

LUNEDÌ 2 APRILE

  21.00
Mystic River, Clint Eastwood, 2003

Alle prese con la trasposizione di un romanzo di Dennis Lehane, Eastwood firma uno dei suoi capolavori, una dramma di straordinaria intensità, in cui il retaggio di un passato di innocenza violata torna a condizionare il presente. Meritato l’Oscar a Sean Penn e Tim Robbins, rispettivamente protagonista e non protagonista.

 

  21.10
Tom Horn, William Wiard, 1980

Penultimo film interpretato da Steve McQueen, già minato dal cancro, è un western tardo e nostalgico, crepuscolare nelle atmosfere e antieroico nelle caratterizzazioni.

 

MARTEDÌ 3 APRILE

  21.00
Vita di Pi, Ang Lee, 2012

Visivamente incantevole e impreziosito da un uso sorprendente della CGI, è forse il film più poetico e visionario del regista taiwanese, sorta di romanzo di formazione intriso di simbolismo mistico. Un risultato degno delle sue grandi ambizioni.

 

  21.15
Il ragazzo con la bicicletta, Jean-Pierre e Luc Dardenne, 2011

Uno dei film sull’adolescenza più toccanti di sempre, in cui i Dardenne esprimono al massimo la loro enorme sensibilità nel consueto stile naturalistico.

 

TV

MERCOLEDÌ 4 APRILE

  21.10
Machete, Robert Rodriguez, 2010

Dopo El Mariachi, Desperado e C’era una volta in Messico, Rodriguez aggiunge un altro tassello al genere di cui è pioniere, la cosiddetta mexploitation. Insieme a un cast di tutto rispetto, a una regia incisiva e ad altri ingredienti ben dosati, il regista serve un piatto tipico, molto folkloristico, gustoso e duro da digerire, che lascia un persistente gusto di guacamole in bocca. [leggi la recensione]

 

  21.15
John Q, Nick Cassavetes, 2002

Solido thriller che punta sul coinvolgimento emotivo per denunciare le iniquità del sistema sanitario americano. Nel ruolo di un padre disperato e pronto a infrangere la legge, Denzel Washington domina la scena con una grande performance.

 

GIOVEDÌ 5 APRILE

  21.15
The Walk, Robert Zemeckis, 2015

Pur alle prese con una storia vera, Zemeckis rimane fedele al proprio stile talvolta fiabesco, e dà vita al ritratto accattivante di un avventato scavezzacollo in perfetta sintonia con i protagonisti delle sue opere precedenti. [leggi la recensione]

 

  21.10
La duchessa, Saul Dibb, 2008

Dramma in costume tratto da una storia vera, che mette in scena con stile raffinato crudeltà e ipocrisie dell’aristocrazia britannica. La stupenda Keira Knightley, in un ruolo su misura per la sua sensibilità, tiene testa agli istrionismi di Ralph Fiennes.

 

TV

VENERDÌ 6 APRILE

  21.25
12 anni schiavo, Steve McQueen, 2013

12 anni schiavo, così come i precedenti Hunger e Shame, trova la sua linfa vitale nella rappresentazione dei corpi martoriati e delle assuefazioni contro cui sbatte, perdendosi, l’interiorità e l’anima dei protagonisti. [leggi la recensione]

 

  21.10
Saw – L’enigmista, James Wan, 2004

Capostipite di una delle saghe horror più fortunate del decennio, è il film che lanciò Wan come nuovo alfiere del genere. Jigsaw, che mette alla prova con giochi sadici chi non apprezza la vita, è l’ultimo grande serial killer del cinema americano.

 

SABATO 7 APRILE

  21.00
A Good Marriage, Peter Askin, 2014

Uno Stephen King minore – la fonte è nell’antologia Notte buia, niente stelle – dà vita a uno psico-thriller di buona fattura, che può contare sulla solida performance di Joan Allen alle prese con un marito con troppi scheletri nell’armadio.

 

  21.10
Dragon Trainer 2, Dean DeBlois, 2013

Il secondo capitolo della saga in animazione 3D della Dreamworks ambientata nel mondo dei Vichinghi supera l’ottimo risultato del primo per la straordinaria qualità dell’animazione e la sorprendente profondità delle caratterizzazioni.

 

DOMENICA 8 APRILE

  0-24
Maratona Streaming

Entriamo in modalità “Divano & Netflix”.