Cosa è accaduto a Verona dal World Congress of Families? Nulla. “Le persone LGBT rimangono una delle ossessioni dell’amministrazione comunale che nel tempo dell’emergenza COVID a questo si dedica, approvare mozioni contro una legge che vorrebbe punire atti violenti omofobici e misogini”. Risponde così il comitato promotore del “Piazza Pride 2020“, la manifestazione che ha fatto di Piazza Bra l’epicentro nazionale della lotta contro l’omonegatività. Non potete scendere in piazza a manifestare? Cinema Errante consiglia 3 film in streaming per celebrare l’amore e dire NO all’omofobia.

Pride 2020

L’altra metà

Per chi ama le teen-rom-com la recente L’altra metà di Alice Wu (su Netflix) è la delicata esplorazione di un trope che sembrava ormai esausto, quello del moderno Cyrano. E invece Wu riesce a condurci in punta di piedi nella vita della solitaria Ellie Chu (Leah Lewis) che da scrittrice di temi a pagamento per i suoi compagni di classe diventa l’autrice di lettere d’amore che l’adorabile Paul non riesce a scrivere alla colta Aster, di cui anche lei è però segretamente innamorata. L’altra metà è una delicata esplorazione di quel momento prezioso in cui si inizia a trovare il proprio posto, e le proprie persone, nel mondo. [Lucia Tralli]

Pride 2020

Un amore segreto

“Siamo sempre stat* qui”. Mai come la visione di questo documentario testimonia uno degli slogan delle comunità queer di tutto il mondo: la storia di una coppia lesbica, Terry Donahue e Pat Henschel, unita dal 1947. Terry è stata una giocatrice del leggendario campionato di baseball femminile All-American Girls Professional Baseball League (quello raccontato nel film cult Ragazze Vincenti del 1992) e il documentario Netflix mescola sapientemente i ricordi di quell’esperienza straordinaria con quelli personali – orali e visivi – delle due donne e della famiglia di Terry, rimasta per settant’anni all’oscuro della loro unione. Una storia, tenera e commovente, di un amore tenace che ha lottato per esistere in decenni di vita vissuta insieme segretamente, finalmente fuori dall’armadio. [Lucia Tralli]

Pride 2020

Scream Queen! My Nightmare on Elm Street

Documentario che racconta la storia di Mark Patton, interprete protagonista di Nightmare 2 – La rivincita, film diventato di culto come horror queer. Ma nel 1985, la carriera di Patton è stata stroncata proprio perché l’attore era omosessuale. Oggi Patton è un attivista molto amato da una comunità horror decisamente più inclusiva rispetto a 35 anni fa. Disponibile in streaming. [Sara Mazzoni]

BONUS: “My mommy always said there were no monsters. No real ones. But there are”.